Il Miglior Piano Cottura

Piani Cottura – Tabella comparativa, Consigli e Recensioni del 2017

Una cucina non è mai completa fino a che non viene posizionato il piano di cottura. La sua scelta è però spesso difficoltosa, anche a causa dei molti modelli che potrai andare a trovare in commercio. Ci sono infatti le classiche versioni a 4 fuochi, e le più compatte dove ce ne sono solo due. Queste poi possono essere distribuite in modo lineare oppure essere sflazate, per permettere il posizionamento di un quinto fuoco centrale. Per cucinare in modo comodo e poter posizionare nel modo migliore tutte le tue padelle dovrai quindi scegliere con cura quello che sarà il piano cottura adatto a te.

Tabella comparativa

 
MIGLIOR
Bosch PIA611B68J
Hotpoint PH 960MST
 
  Vedi su Amazon Vedi su Amazon
Energie elettrica gas
Numero di fuochi 4 6
Materiale vetroceramica antracite
Recensioni dei clienti Recensioni Recensioni

Come scegliere

Dal momento in cui i piani di cottura non sono un elettrodomestico economicissimo è necessario andare a prestare il massimo dell’attenzione alla loro scelta, evitando così di acquistarne poi un modello che ci deluda dopo poco tempo. Aspetti da analizzare, oltre che il tipo di fuochi scegliere, sono il loro numero, il materiale, la sicurezza ed il modo di utilizzo. Vediamo meglio insieme.

Il tipo

Ci sono 3 grandi tipologie, a cui fanno capo i piani di cottura, che possono essere:

  • Elettrici. Che permettono di ottenere una temperatura uniforme
  • Elettrici ad induzione, che si vanno a riscaldare in un tempo ridotto e che permettono di risparmiare in fatto di consumi elettrici
  • A gas, la versione più semplice e che riduce al minimo i consumi. Infatti il gas ha un costo inferiore rispetto all’energia elettrica, motivo questo per cui sono questi i piani di cottura più adatti a chi cucina molto.

In tutti e 3 i casi si parla di prodotti funzionali, ma sono quelli elettrici ed induzione quelli che permettono di avere performance migliori, anche se costano di più.

Il numero di fuochi

I vari piani di cottura si diversificano in base al fatto che abbiano 2, 4 0 5 fuochi. Se hai spazio a disposizione e sei una persona che spesso si trova con tutti i fuchi occupati, allora sceglie un modello con 5 fuochi, 4 laterali ed uno centrale.

Il materiale

Uno dei materiali più apprezzati è la vetroceramica, che è composta da ceramica lavorata a caldo. Questa superficie permette al calore di trasferirsi in modo veloce, ed inoltre si tratta di una superficie che è facile da pulire e soprattutto molto resistente.

La sicurezza

Nei piani di cottura a gas dovrebbe essere sempre presente una protezione, che blocchi in automatico la sua emissione, nel caso in cui il piano di cottura si vada a spegnere senza che tu te ne accorga. Le versioni elettriche devono invece avere un indicatore che vada a mostrare quando i fuochi sono caldi.

Altre caratteristiche

  • La presenza di controlli touch, facili ed intuitivi
  • La pulizia e la manutenzione devono essere semplici. Dal momento in cui, cucinando, il piano di cottura si andrà a sporcare, è indispensabile che questo possa essere pulito in modo facile e non rischi di andare a macchiarsi in modo permanente.

Leggi la nostra disclaimer sui prezzi.

(Voti)